Progetto Tra Quattro Mura

 

L’appartamento di via Esterna del Molino, racconto di un percorso con l’associazione Carcere Territorio per condivisioni di spazi e strade di vita.

All’inizio del 2009 Ecosviluppo acquistava, anche grazie ad un contributo di Fondazione Cariplo, un appartamento sito nel comune di Stezzano, composto da tre camere, un soggiorno, una cucina una lavanderia, cantina e Box.

L’obiettivo è di affidarne interamente la gestione all’ associazione carcere-territorio, che coordina progetti di Housing sociale per persone detenute ammesse ai benefici delle misure alternative che non hanno un alloggio dove risiedere o che per vari motivi non possono tornare nelle rispettive famiglie.

Per la gestione della rete degli alloggi l’associazione si avvale della collaborazione della Caritas Diocesana e dell’Opera Pia Calepio che partecipano al progetto grazie al lavoro di 2 educatori.

L’obiettivo primario di questa tipologia di appartamenti è fare in modo che un detenuto possa essere messo nelle condizioni di ricrearsi una vita normale e autonoma, pur con le restrizioni concernenti la sua condanna, e rendersi completamente indipendente alla fine del periodo carcerario.

Oltre alla disponibilità di una “casa”, quindi, gli educatori deputati alla gestione degli alloggi dell’associazione, in sinergia con l’area sociale di Ecosviluppo cercano di sostenere la persona ospitata anche attraverso un percorso di riflessione sul “proprio vivere” nel rispetto di se stessi e della società di cui ne fanno parte, cercando in questo modo di consolidare le proprie potenzialità, così da valorizzarsi e vivere in modo corretto e giusto.

Per ultimo ma non meno importante, l’appartamento di Stezzano, essendo in un territorio dove Ecosviluppo ha intrecciato diversi rapporti con la comunità locale, offre la possibilità di intrecciare rapporti comunitari utili al proprio reinserimento sociale.

In 7 anni si può affermare che l’utilizzo di questa unità abitativa ha prodotto benefici tangibili, con circa 10 persone portate a riacquistare completa autonomia su circa 15 ospitate.